lunedì 11 gennaio 2010

C&L,Iron Horse e Psycho Cycles





qualche giorno fa il buon vecchio Vilmino Loserrules tirava in ballo nel suo superblog i feroci chopper di C&L.
Nei primi '90 Lou Falcigno e soci erano tra i pochi a mantenere alta la bandiera del chopper classico negli USA,per lo meno tra i pochi che finivano sulle riviste internazionali.
Quest'aricolo usci'su uno speciale di Freeway nel'95(come ben si ricordava lo Svelto),
lo Shovelazzo supercromato che ne e' protagonista,era lontano anni luce dalle altre
baracconate tutte billett e vetroresina,che affollavano le main street dei raduni di allora.
S&S serie l,cerchio da 18",serbatoio friscato e magneto sembrano la lista
della spesa del chopperista/skater/punkrocker supertrandy di oggi,ma allora era roba
bikeroni barbuti,tatuati e cazzuti.
Negli states la scena sembrava rubata dall'invasione degli yuppies che giocavano
a fare i ribelli della domenica e anche la storica rivista Easyriders si ammosciava sempre di piu',piegata da una pioggia di verdoni e di perbenismo.
Per fortuna a rappresentare il movimento biker piu' genuino e underground c'era IRONHORSE !
certo le modelle non sembravano proprio uscite da Playboy,
piuttosto parevano raccattate su qualche viale di periferia,la qualita' delle foto
lasciava parecchio a desiderare e l'attitudine fuck the factory,fuck di qui e fuck di la' fini per mandare la rivista a gambe all'aria..
Ma a me poco mi fregava,i numeri di IRONHORSE me li tengo tutti stretti,soprattutto
questo con il servizio della Greasy Monkey di Indian Larry in costruzione.















all'epoca Indian Larry e il suo socio Steg Von Heinz aka the Axe-Man
dettavano le regole di quello che sarebbe diventato il chopper New York style,
costruendo rigidi corti e affilati,con meccaniche spesso ibride e super pompate.
Purtroppo l'unica foto che sono riusciuto a trovare del ferro fiammato di Steg, e'questa microscopica,in fondo
a questa pubblicita' di Psycho Cycles
uscita nel Giugno'96.
Son passati quasi 14 anni,
ma non avrebbe sfigurato nemmeno a Yokohama 2009!


6 commenti:

christiano ha detto...

vaccadi che post!!!! -_- quasi quasi non vengo neanke a verona e me ne sto a casa a leggere tutti gli scan!!!!!
che mezzi!!!!!!!!!!

Ballbreakers ha detto...

Grande Mike!!! è si..bravo Cristiano, hai prorpio ragione, che cazzo ci andiamo a fare a Verona quando abbiamo Mike, Vilmo e altri che bloggano dei post del genere...Tennesse Wisky, cicchino e giù di blog ahahahah

Complimenti Mike per il post...mi è capitata spesso tra le mani la rivista Ironhorse e devo dire che anche a me faceva molto gusto!!!
Ciao a presto!!!

loserrules ha detto...

grande Mike, così ti volgio sulla bloggata!!!

avevo riletto lo speciale di freeway in queste sere, non me lo ricordavo proprio quell'articolo, finchè non l'ha detto Chris.

dopo stampo e stasera so cosa leggere.

qui ci sono un paio di foto del ferro di Steg.

http://thedonutthole.blogspot.com/2009/11/steg-axeman.html

mike ha detto...

Grazie gente!
la lotta con lo scanner e' stata dura e poi sono impazzito a provare
a allineare le foto di C&L,
ma se piglio il via...

robiflinstone ha detto...

...alla tua lotta con lo scanner ci avevo pensato anch'io :))). Ma la notte, si sa, e' mooooolto lunga. Decisamente un bell'articolo!

RICCARDO ha detto...

Ora...mi tocca tira' via un po' di polvere dai vecchi Easy Rider......ma mi ricordo...eccola!!! numero Dicembre/95 in copertina Lou Falcigno/C&L e poi un altro bello Shovel con la stessa ricetta sul numero dicembre 1990 Pag.69.....ma non cio' voglia di tiralli nello scanner....eheheh

Ricky Kustom Painting